Ruotino di scorta nel kit di emergenza?

Se si vuole essere sempre preparati in situazioni di emergenza dovute ad una foratura occorre avere in auto un kit di emergenza che può essere equipaggiato con una ruota di scorta oppure con un ruotino.

Per cercare di rispondere alla domanda di quale dei due sia la scelta migliore occorre valutarne i vantaggi e gli svantaggi di entrambi.

Il ruotino a differenza della ruota di scorta, che si può considerare come un normale pneumatico, deve intendersi come uno pneumatico temporaneo per raggiungere il gommista più vicino.

Comunque, nel caso, assolutamente non si può usare questo tipo di pneumatico per più di 1000 km.

Altra limitazione è sicuramente la velocità che può tenere l’autovettura munita di ruotino: infatti non deve superare gli 80 km all’ora.

Il battistrada del ruotino è più sottile (di solito 3,2 mm) per cui la circolazione in inverno è più rischiosa, infatti è sconsigliabile uno spessore inferiore ai 4mm.

A favore del ruotino bisogna considerare che sicuramente ha un ingombro minore che permette all’automobilista di usufruire di più spazio nel bagagliaio.

Inoltre, anche con prestazioni ridotte, ha un costo più contenuto della ruota di scorta e questo è sicuramente un punto a suo favore.

Se lo si usa solo per emergenza, ovvero per sostituire lo pneumatico forato fino al gommista più vicino, senza dover chiamare un carro-attrezzi che a volte è molto costoso, anche se dobbiamo fare pochi chilometri, può essere la scelta più conveniente.

Taggato con: , ,