Cric per auto: come utilizzarlo per cambiare una gomma

In tanti si saranno trovati nella spiacevole situazione di rimanere bloccati a bordo di una strada con una gomma bucata e doverla sostituire da soli con il ruotino di scorta (se in dotazione all’auto).
Per non lasciarsi prendere dal panico, ecco alcune informazioni utili per rendere l’operazione se non meno faticosa almeno più semplice.

Cric per auto

L’accessorio indispensabile è certamente il cric che ci permette di sollevare l’auto per poi procedere al cambio del pneumatico.
Esistono diverse tipologie di cric auto (idraulico, elettrico e meccanico), ma il modo di utilizzarlo è praticamente lo stesso.

 Procedimento per utilizzare il cric

Mettere in sicurezza l’auto in un posto lontano dal passaggio di altri veicoli, assicurandosi di essere su un terreno in piano e solido.
Posizionare il triangolo a 100 metri di distanza, indossare il giubbotto catarifrangente e accendere gli indicatori di emergenza.
Controllare che la gomma sia effettivamente da cambiare e non sia possibile raggiungere un gommista in sicurezza.
Cercare i punti predisposti dove incastrare il cric, di solito a circa 30-40 cm dalla ruota a seconda dell’auto.
Togliere la ruota di scorta ed il cric dal baule. Inserire il cric sotto il telaio, in prossimità della gomma da sostituire, verificando che entri in contatto con una porzione metallica del telaio.
Ruotare la manovella o azionare il meccanismo del cric per sollevare la ruota da terra. È sufficiente alzarla quanto basta per rimuovere la gomma e inserire quella di scorta.
Accertarsi che l’auto si sollevi perpendicolarmente al terreno e sia stabile.
Una volta effettuato il cambio dello pneumatico bucato riportare, il cric pian piano alla sua posizione originale, riaccompagnando dolcemente l’auto a terra.
Sfilare il cric e riporlo nel baule.

Taggato con: , , ,